Economia solidale.jpg

economia solidale

Welfare di comunità. Con Economia Solidale si intende l’insieme delle attività economiche che favoriscono effetti positivi di cui beneficia l’intera comunità. 
Ricerche internazionali attestano la crescita del settore, che rappresenta il 10% delle imprese dell’Unione Europea e oltre il 6% di tutti i lavoratori. La Provincia Autonoma di Trento ha promosso nel 2010, prima in Italia, una legge che riconosce e promuove lo sviluppo dell’economia solidale.


(l.p. 13 del 2010 https://www.consiglio.provincia.tn.it/leggi-e-archivi/codice-provinciale/Pages/legge.aspx?uid=21678)
 

Sono stati individuati tredici settori economici nei quali operano gli Attori dell’Economia Solidale (AES). 
Aderendo ai disciplinari si beneficia delle azioni di promozione e incentivazione. I Distretti di Economia Solidale sono laboratori di sperimentazione economica, civica e sociale. 
Sostenuti dalla Provincia Autonoma di Trento, i DES sono realizzati attraverso circuiti capaci di valorizzare le risorse territoriali in base a criteri di equità, di sostenibilità ambientale e socio economica. 
Possono essere attivati per la realizzazione in filiere di beni, servizi, finanziamento, produzione, distribuzione e inserimento lavorativo.
L’adesione all’economia solidale permette di accedere ad alcuni vantaggi sui contributi pubblici agli investimenti.